30
set

Il nuovo programma per la sicurezza del PC Microsoft security essential

Di Koichi, in Sicurezza

microsoft_essential_security

Microsoft ha annunciato oggi il tanto atteso software di sicurezza Microsoft security essential per PC con Windows. Microsoft security essentials funziona da software Antivirus e antispyware per sistemi operativi Windows. Security Essentials sostituirà il progetto interrotto Microsoft Live One Care antivirus. Anche se gratuito, Microsoft security essentials non potrà mai essere un sostituto per soluzioni professionali di antivirus come Norton, Kaspersky, Avira, AVG, McAfee e Eset NOD32. Questo software è adatto per coloro che non sono sempre connessi ad internet e che possono esporre informazioni private on-line. Microsoft security essentials ha terminato la fase di test e la versione finale è disponibile per il download tramite il Microsoft Download Center.



Tra le caratteristiche principali del programma troviamo la capacità di bloccare virus, spyware, trojan e worm che attaccano i computer basati su Windows.

Requisiti: Windows XP, Windows Vista o Windows 7 originali.
La dimensione del download è 5 MB.

Qualsiasi prodotto di sicurezza già installato sul computer deve essere completamente rimosso prima di installare Microsoft Security Essentials. Dopo la prima installazione, il programma non ha alcun database malware presente al suo interno, quindi prima di usarlo dovete collegarvi ad internet per scaricare gli aggiornamenti necessari.

Download


Hai problemi con questo argomento o programma trattato nel post? Lascia il tuo commento e sarò felice di aiutarti.

Ti è piaciuto questo post? Abbonati ai Feed RSS per rimanere sempre aggiornato. Non sai cosa sono i Feed RSS? Scoprilo su Wikipedia.


Tags: .
Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • oknotizie
  • tuttoblog
  • Technorati
  • Segnalo
  • Twitter
  • ziczac
  • Live
  • MySpace
  • Wikio IT
  • Diggita

Leggi anche...

  1. enzo 01 ottobre 2009 alle 17:15
    1

    in italia ancora non funziona (alla data del 1/10/2009)


Inserisci un commento